Err

SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI SUPERIORI A 45 EURO!
Catalogo
Cerca   Torna al Catalogo

OMEGA 3

17,60 EUR
Richiesta informazioni
OMEGA 3
Omega select 3 è un integratore alimentare contenente olio di pesce concentrato ricco in acidi grassi polinsaturi Omega 3; utile per favorire la normale funzionalità cardiovascolare, cerebrale e il benessere della vista.La presenza di Vitamina E contribuisce a proteggere le cellule dall’azione ossidante dei radicali liberi e quindi a contrastare l’invecchiamento cellulare. 

Gli Omega-3 (o PUFA n-3) sono una categoria di acidi grassi essenziali, indispensabili per il corretto funzionamento dell'organismo. 
Gli omega 3 devono essere forniti dall'alimentazione perché non vengono sintetizzati dall'organismo. Gli acidi grassi polinsaturi Omega 3 sono prevalentemente di origine ittica (pesce). Numerosi studi suggeriscono che gli omega-3 possono essere utili nel trattamento di una grande varietà di affezioni patologiche. Le evidenze più forti riguardano le malattie di cuore e le problematiche a queste connesse.

PROPRIETA':
- Una riduzione dei livelli di colesterolo ematico, in particolare dei trigliceridi. Evitano l'accumulo dei grassi più pericolosi, trigliceridi e colesterolo, sulle pareti arteriose, bloccando l'indurimento dei vasi.

- Una riduzione del rischio cardiovascolare. Come evidenziato da uno studio italiano «GISSI HF», durato quattro anni, e conclusosi nel 2008, condotto dal gruppo GISSI (costituito dall’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri ANMCO e dall’Istituto Mario Negri),l'assunzione giornaliera di Omega 3 è in grado di ridurre di circa il 10% il rischio di morte prematura dovuta a malattie cardiocircolatorie. 

- Azione antiaggregante piastrinica. Il sangue reso più fluido dall'assenza dei grassi cattivi, circola meglio, facendo funzionare bene il cuore e allontanando il rischio di malattie coronariche, ipertensione, aterosclerosi e trombosi. 

- Ipertensione: diversi studi suggeriscono che alimentazioni e/o supplementi ricchi di EPA e DHA abbassano significativamente la pressione sanguigna dei soggetti affetti da ipertensione.

- Diabete: i soggetti affetti da diabete tendono ad avere un elevato livello di trigliceridi e un basso tasso di colesterolo HDL, entrambi fattori indipendenti di rischio di malattie delle coronarie e del cuore. In numerosi studi è stato dimostrato che l’EPA e il DHA aiutano a ridurre i trigliceridi e ad innalzare il livello di colesterolo HDL; i pazienti diabetici possono dunque trarre beneficio dal consumo di alimenti o di integratori che contengono DHA ed EPA. 

- Una riduzione dello stato infiammatorio dell’organismo, in quanto favoriscono la produzione di eicosanoidi, che hanno un’azione antinfiammatoria. Questo effetto può risultare benefico nella riduzione del dolore nell’artrite reumatoide.

- Una migliore efficienza mentale (stimolano la produzione di serotonina, la molecola del buonumore, e di dopamina, la molecola dell’efficienza). 

- Una migliore efficienza fisica, dovuta ad una migliore ossigenazione dei tessuti, proteggendo la membrana cellulare, in particolare delle cellule del cervello: se queste vengono danneggiate, non sono in grado di riparare il danno riproducendosi con facilità come le altre cellule; gli Omega 3 favoriscono questo processo di autoriparazione.

- Sono essenziali per la formazione di nuovi tessuti. Costituiscono un importante componente per la formazione delle membrane, che sono fondamentali per lo sviluppo della retina e del sistema nervoso centrale nel periodo fetale. Da qui l'importanza, per la futura mamma, di una alimentazione corretta e completa che comprenda anche questi acidi grassi.

- Gravidanza e allattamento. Durante la gravidanza si verifica un forte trasferimento di lipidi, in particolar modo DHA, che vengono mobilizzati dai depositi materni verso il feto attraverso la placenta. Per questo motivo gli acidi grassi plasmatici diminuiscono notevolmente nella madre durante la gravidanza così come durante il periodo di allattamento. Gli acidi grassi essenziali sono molto importanti per l’accrescimento neonatale, specialmente per quanto riguarda gli omega 3, soprattutto il DHA. E’ importante includere una supplementazione o introdurre il pesce nella dieta almeno una volta a settimana dalla trentesima settimana di gestazione fino alla fine dell’allattamento. Questo comportamento alimentare è utile sia per lo sviluppo fetale (maggior peso alla nascita) sia per la madre poiché migliorano la gravidanza (una buona presenza di DHA fa diminuire il rischio di nascite premature) e riducono l’incidenza di depressione post-partum.

- Favoriscono la capacità di resistenza allo stress, aumentano le difese immunitarie e rafforzano le difese della pelle.

- Riduzione del fattore di rischio e del progredire della degenerazione maculare legata all’età, i DHA infatti riducono il rischio di sviluppare neovascolarizzazioni sottoretiniche 

- Effetto antiossidante dovuto alla riduzione dei radicali liberi nell’organismo 

- Riduzione della sindrome premestruale e delle mestruazioni dolorose. La carenza di omega-3, favorisce la produzione di prostaglandine ed altre sostanze ad azione pro-infiammatoria; per questo motivo, l'eventuale integrazione con EPA e DHA, in presenza di dolori mestruali può essere d'aiuto.

MODO D'USO: Si consiglia di assumere da 2 a 4 perle al giorno secondo necessità, dopo i pasti, con abbondante acqua o altro liquido.